martedì 29 settembre 2015

Amazon promove o livro "Deus é Quântico e està no DNA - Revelações"

Amazon està promovendo o livro 

"Deus é Quântico e està no DNA - Revelações"

por APENAS 7 dias no valor de R$3,60. Logo apòs a pro

moção, o preço retornarà ao valor oficial de R$18,00. 

Aproveite clicando o link.



TRAILER DO LIVRO: 

lunedì 28 settembre 2015

L’intero universo è il campo unificato in cui tutte le esperienze sono rese possibili.


Niente di ciò che vediamo è Reale.
La realtà per noi sembra essere un attributo immutabile, un postulato dell'esistenza. Tutto ciò che concepiamo come "realtà" è, infatti, una grande illusione.
“Sin da bambini, tutti noi siamo condizionati molto profondamente da una cultura deviante, così impariamo durante il corso della nostra esistenza, a mentire sistematicamente a noi stessi e, quasi sempre, in modo estremamente arguto. In questo modo, inconsapevolmente, subentra gradualmente in noi, un sottile autoinganno fatto di false convinzioni, che ci trascina inevitabilmente nel suo mondo illusorio. Arriviamo così ad avere un pensiero inautentico che ci costringe a vedere la realtà da dietro un velo; di conseguenza, assumiamo comportamenti ipocriti e, alla fine, ci scopriamo a indossare una brutta maschera che tende a coprire il nostro vero volto, nascondendoci persino da noi stessi”.
(…) L’Universo ci fornisce soltanto un campo d’esperienza, una serie di fenomeni oggettivi. Noi è che decidiamo come etichettarli.
La materia, in realtà, non esiste. E’ soltanto energia che sembra essere condensata. Il nostro è un mondo puramente illusorio che rappresenta l'ombra del mondo reale. In realtà, non esiste nemmeno il caldo/freddo, sopra/sotto, bene/male. Siamo noi a decidere cosa sentiamo o proviamo e la idea su questi concetti cambiano nel corso del tempo.(…)
L’intero universo è il campo unificato in cui tutti i contrasti esistono, e in cui tutte le esperienze sono rese possibili. La distanza tra i contrasti è irrilevante.
(…) In realtà, non vediamo con i nostri occhi, vediamo con i nostri cervelli. Il mondo fisico della materia che vediamo intorno a noi, è un insieme d’immagini che interpretiamo e progettiamo sensorialmente. Esse sono ricevute dagli occhi e trasferite al cervello attraverso il nervo ottico. Siccome crediamo in ciò che vediamo, odoriamo, assaporiamo o ascoltiamo, allora, lo accettiamo come reale.
(…) È come nel racconto di Andersen né "Il vestito nuovo dell’imperatore". La realtà di consenso era che lui indossasse un abito nuovo, bello, perché la folla non voleva ammettere che era nudo. C’è voluto un bambino per gridare "il re è nudo!" per rompere l'incantesimo e propagare l'ovvio.
In verità, nemmeno il presente immediato è possibile essere identificato. Tutto ciò che vediamo, è già passato, anche quando osserviamo ciò che abbiamo davanti agli occhi.
Come può essere?
Nel momento in cui un evento accade, diventa una bolla di luce, di energia che raggiunge i nostri occhi. Per questo, ci vuole tempo. Mentre quella luce ci raggiunge, la vita continua a muoversi. Quando vediamo ciò che è accaduto, un altro evento ha già avuto luogo. Quando lo scoppio di energia raggiunge i nostri occhi, essi mandano il segnale al cervello che interpreta i dati e ci dice cosa stiamo vedendo, cioè, pensiamo a ciò che abbiamo visto e decidiamo di cosa si tratta, mentre ciò che accade precede questo processo. Più aumenta la distanza tra noi e il luogo fisico in cui accade un evento qualsiasi, più quell’evento recede nel “passato”. Quando osserviamo un evento a qualche anno luce di distanza, pensiamo che ciò che vediamo è accaduto moltissimo tempo fa. In realtà, non è così. E’ semplicemente la distanza fisica che crea l’illusione del tempo. Nulla di ciò è reale. Vediamo l’immagine di ciò che una volta è stato un evento e che ognuno di noi stiamo dando un’interpretazione. La personale illustrazione di quell’immagine è quella che chiamiamo immagine-azione. Possiamo, quindi, usare la nostra immaginazione per creare qualunque cosa, anche nel passato o futuro, perché la nostra immagine-azione funziona in entrambi i sensi.
(…) Con la mente immaginiamo qualcosa, ed essa inizia a prendere forma. Più a lungo la immaginiamo più quella forma diventa fisica, finché l’energia che le abbiamo dato esplode letteralmente in uno scoppio di luce, proiettando un’immagine in quella che definiamo “realtà” e questa realtà cambia di persona in persona.
(…) E’ molto difficile percepire qualcosa che non abbiamo mai avuto idea dell’esistenza, fin quando non siamo convinti che esista davvero. Siamo fatti di atomi che sono energia pura nella forma più compatta possibile - questo è il mistero dell'origine del mondo. Ma siamo limitati, il nostro cervello registra solo ciò che i nostri occhi percepiscono. La nostra mente registra tutto quello di cui abbiamo conoscenza. Pertanto, ciò che esiste davvero non sono cose, ma i movimenti di consapevolezza delle scelte nel nostro subconscio. E' vero, dunque, che quando si guarda al microscopio il movimento di un atomo vedremo che può essere in due o più posti contemporaneamente. Pertanto, quando si guarda qualcosa, ciò che esiste sono particelle delle esperienze che i nostri occhi un giorno hanno segnalato. 
Ognuno è padrone del proprio destino!
Quando non stiamo guardando niente, esistono soltanto onde elettromagnetiche. Queste onde che si propagano darci le infinite possibilità che la fisica quantistica ci offre. Sono le possibilità di coscienza che esistono, dell’esperienza che abbiamo e che vengono a galla. Così, quando i nostri occhi registrano queste onde elettromagnetiche, il nostro cervello cattura una sola posizione possibile di questa particella, che è un'immagine che diventa l'esperienza che plasma la nostra realtà. Questo, la fisica quantistica chiama “sovrapposizione”. Perciò, ognuno è padrone del proprio destino, della sua realtà, poiché si sceglie la sovrapposizione che si desidera. Cercando di essere positivi e ottimisti, possiamo scegliere le possibilità positive che l'universo ci offre.
È possibile creare la propria realtà, perché l'Universo si riaggiusta da se stesso, fedelmente, per riprodurre il modello che ognuno concepisce. Così, la tua vita è un riflesso perfetto dei modelli creati dalle tue convinzioni. La realtà che occorre oggi, riflette il vostro senso di ciò che è la realtà.
Continua...
"Il paradigma olografico" da leggere nel Capitolo XI del libro "Dio è Quantico ed è nel DNA - Rivelazioni"
TRAILER DEL LIBRO:                       Sottotitoli in italiano

lunedì 21 settembre 2015

Derrube seus paradigmas! Nem sempre o sucesso, chega através de trabalho duro.



Trabalhar duro para Sobreviver é necessario ou é uma falsa crença?
Nem sempre o sucesso, chega através de trabalho duro. Quem acredita que todo sacrifício deve ser recompensado ou que trabalhar duro é passepartout para o sucesso, tá na hora de derrubar esse paradigma. (...)
Nós construimos nossa realidade, observando os fatos e encaixando-os em esquemas, para formarmos nossos modelos mentais. Esses esquemas estão presentes em todo o conhecimento que adquirimos ao longo da vida, podendo “anestesiar” e impedir a aquisição de novos modelos de informação, se não nos atinarmos.
Por causa desses esquemas pré-estabelecidos, nem sempre se interpreta de maneira correta aquilo que se vê. Eles podem representar barreiras que bloqueiam o progresso pessoal e profissional.
Todos nós acreditamos que o que vemos corresponda sempre à “realidade”, quando na verdade, estamos enxergando uma representação, um mapa que construimos com as lentes que usamos para olhar o mundo e as coisas em torno a nós. Desse mapa é que surgem os nossos paradigmas. Quanto mais nossas lentes forem deformadas, mais distante nos colocamos da realidade. Se interpretarmos a realidade de uma forma muito errada, vamos de encontro a resultados sempre fora do contexto da realidade, logo, diferente daquilo que esperamos. Daí as decepções, os desacertos e frustrações contínuas porque, os conceitos que temos de como a vida e o mundo atual funcionam, estão altamente equivocados.
A nossa vida é uma afirmação do modo em que percebemos a realidade. Todos os dias, nos alinhamos, positiva ou negativamente, com qualquer coisa que percebemos como “verdade”. Assim como o mito do trabalho duro, muitas outras crenças equivocadas estão infiltradas em nossa cultura e são encaradas como verdade absoluta e achamos que “é assim que as coisas funcionam”.
Qdo nos propomos a atingir uma meta importante na nossa vida, duas forças entram em ação: a força da vontade e a da imaginação. Se elas não caminharem harmoniosamente juntas, pode apostar que, quando entrarem em conflito, vencerá sempre a força da imaginação.
Você pode aplicar todos os métodos técnicos e esforços sobrenaturais, know how etc, mas se uma simples vozinha lá dentro, começar a importunar dizendo “vou fazer mas não vai dar em nada; não vou conseguir recursos bastante; vou realizar mas sei que não vai render muito dessa vez; vou fazer só para pegar experiência, etc”, isso quer dizer que as duas forças estão em conflitos e o resultado já sabe qual vai ser.
(...)Por que é importante pensar sempre positivo?
A mente é dividida em 2 partes distintas: a consciência que nos ajuda a tomar decisões necessárias do cotidiano - quando temos que afrontar situações novas e precisamos usar a razão para saber o que è preciso fazer – e o subconsciente que nasce da repetição dos comportamentos adquiridos: digitar, dirigir, tocar um instrumento etc. As informações passam pela consciência e são transferidas diretamente ao subconsciente que as armazena como forma de lembrança, registrando, também, os sentimentos que as acompanham. Depois que ele armazena, você nem precisa raciocinar pois ele aciona tudo direitinho.
(...)Derrube seus paradigmas mudando a postura mental!
Qdo se diz que devemos repetir frases positivas, pensar sempre positivo é porque isso gera uma "ordem" que o subconsciente recebe e, como fiel servidor, ele obedece. Quando, por exemplo, sentimos que, por qualquer motivo, não seremos à altura de superar determinada situação, no subconsciente permanece um fragmento de informação negativa (a lembrança de um falimento, por exemplo), no momento em que a mesma situação ou uma análoga se reapresenta, o subconsciente, que já armazenou a experiência, te passa a informação de falimento e essa sensação te acompanhará em todo o processo, condicionando o resultado ao falimento.
(...)A tomada de consciencia dessa cadeia evento-lembrança-comportamento, é que faz com que você mude a postura mental, quando tiver de afrontar situações que tiveram êxito negativo.
Logo, o único modo de influenciar e evitar o resultado negativo dos nossos comportamentos é agir diretamente no subconsciente, selecionando e ré-instalando pensamentos novos e positivos, repetidamente.
Leia mais sobre esse argumento no capitulo XII "Criando Abundância" do livro "Deus é Quântico e está no DNA - Revelações".
TRAILER DO LIVRO: 

martedì 15 settembre 2015

Il Potere dell’Intuizione

                                                              TRAILER
                                                              

Se vi concentrate su qualche importante materia, il potere intuitivo viene messo in moto, e verrà in aiuto sulla comprensione della natura dell’informazione che condurrà al successo. L’intuizione arriva a conclusioni senza l’ausilio dell’esperienza e della memoria. L’intuizione spesso risolve problemi che vanno al di là del potere del ragionamento. L’intuizione spesso arriva talmente all’improvviso da lasciarci stupefatti; essa rivela la verità di ciò che stiamo cercando, in modo così diretto che sembra provenire da un potere superiore.
L’intuizione può essere coltivata e sviluppata. Per fare questo dev’essere riconosciuta e apprezzata (…).
L’intuizione di solito arriva nel Silenzio; le grandi menti cercano frequentemente la solitudine; è lì dove tutti i più grandi problemi della vita vengono trattati. Per questa ragione, ogni uomo d’affari cerca di avere un ufficio privato, dove non sarà disturbato, o almeno cercano qualche posto dove possa stare da solo per pochi minuti, ogni giorno, ad allenare il pensiero lungo le linee che permetteranno sviluppare quel potere invincibile, necessario all’ottenimento.(…)
Fondamentalmente, il subconscio è onnipotente; non ci sono limiti alle cose che si possono fare quando viene dato a esso il potere di agire. Il nostro livello di successo è determinato dalla natura del nostro desiderio. Se essa è in armonìa con la Legge Naturale o la Mente Universale, il subconscio, gradualmente emanciperà la mente e ci darà un coraggio invincibile.(…)
Concentratevi nella Fonte del Potere, non nei simboli
Potreste stare inseguendo i simboli del potere, anziché il potere in sé. Potreste stare inseguendo la fama anziché l’onore, la ricchezza al posto del benessere, la posizione anziché il servizio; in ogni caso scoprirete che essi diverranno cenere non appena li avrete raggiunti.
Se la vostra corsa fin qui è stata quella per accaparrarsi denaro e altri meri simboli di potere, sappiate che con una comprensione della vera sorgente del potere, possiamo permetterci ignorare i simboli. Quando si trova la vera fonte del potere, non si ha più interesse ai suoi simulacri o alle vanità. Il Potere È.
E’ dando che si riceve
(…)La ricchezza e la posizione premature, non possono essere conservate quando non sono state guadagnate in conformità alle Leggi Naturali. Gli esseri umani, così come l'universo, possiedono una pienezza. E' per natura "pieno". Non si può aggiungere più acqua in un bicchiere pieno, ma si può scambiare una parte di quell'acqua. Riceviamo solo per quello che diamo, questo scambio è necessario per mantenere un equilibrio di "ingresso" e "uscita". Quelli che cercano di avere senza dare, scoprono che la legge di compensazione ristabilisce inesorabilmente l’esatto equilibrio.
Concentratevi SEMPRE nel cuore delle cose
(…) Il pensiero comunemente conduce all’esteriorità in direzioni evolutive, ma può essere voltato all’interno dove acquisirà i princìpi basilari delle cose; il cuore delle cose; lo spirito delle cose. Quando si arriva al cuore delle cose, è relativamente facile capirle e controllarle. Questo perché lo Spirito di una cosa è la cosa stessa; la sua parte vitale, la sostanza reale. La forma, è semplicemente la manifestazione esteriore dell’attività spirituale interiore. Concentratevi sempre sull’ideale come un fatto già esistente; questo è l’Elohim, la cellula germinale, il principio vitale che emana, infonde, e si diventa; mette in moto quelle cause che guidano, dirigono e creano le necessarie relazioni che, alla fine, si manifesteranno nella forma. C. Haanel
“Il pensiero è di proprietà soltanto di quelle persone che lo mantengono”. (Emereson
Capitoli X-XIII “ 

TRAILER DEL LIBRO                         Sottotitoli in italiano

sabato 12 settembre 2015

Il suono non è nella campana; è nella nostra mente.



Noi diciamo che il sole “sorge” e “tramonta”, nonostante sappiamo che questo è semplicemente un’apparenza di movimento. Ai nostri sensi la Terra è apparentemente immobile, malgrado ciò, noi sappiamo che ruota rapidamente. Diciamo che una campana è una cosa che “suona”, eppure sappiamo che tutto ciò che la campana può fare è produrre vibrazioni nell’aria. Quando queste vibrazioni arrivano a un valore di 16 al secondo, esse producono nella mente un suono.
E’ impossibile per la mente udire vibrazioni superiori a 38000 al secondo. Quando aumenta oltre questo valore, tutto è di nuovo silenzio; perciò, noi sappiamo che il suono non è nella campana; è nella nostra mente.

Noi pensiamo al sole come qualcosa che “dà luce” e di nuovo sappiamo che sta semplicemente emanando un’energia che produce vibrazioni nell’etere a un valore di quattrocento trilioni (miliardi di miliardi) di vibrazioni al secondo, producendo quelle che vengono chiamate onde luminose. Perciò, sappiamo che quello che chiamiamo luce è soltanto un tipo di movimento, e l’unica luce presente è la sensazione originata nella mente, dal movimento di questa onde. Quando il numero di vibrazioni aumenta, la luce cambia di colore, ogni mutamento nel colore è causato da vibrazioni più corte e più rapide; pertanto, anche se diciamo che una rosa è rossa, il prato è verde o il cielo è blu, sappiamo che questi colori esistono solo nella nostra mente e che sono sensazioni da noi provate come risultato delle vibrazioni della luce. Quando le vibrazioni scendono sotto a quattrocento trilioni al secondo, esse non ci appaiono più come luce, ma proviamo la sensazione di calore.
Da questo, possiamo capire che l’apparenza esiste per noi, solo nella coscienza. Persino il tempo e lo spazio possono essere annullati, poiché essendo il tempo solo una sensazione della progressione, non c’è né passato né futuro se non come pensiero relazionato al presente. In ultima analisi sappiamo, quindi, che un principio governa e controlla tutto ciò che esiste.

Ogni atomo si conserva per sempre; ogni cosa che si distacchi deve venir inevitabilmente ricevuta da qualche altra parte, perché non muore ed esiste solo per essere utilizzata. Può andare solo dove viene attratta e quindi richiesta. Possiamo ricevere solo quello che diamo e possiamo dare solo a chi può ricevere;

Le leggi su cui viviamo, sono progettate unicamente a nostro vantaggio. Queste leggi sono immutabili e non possiamo eludere la loro azione. Tutte le grandi forze eterne agiscono in solenne silenzio, ma abbiamo il potere di metterci in armonia con esse e in questo modo, manifestare una vita di pace e felicità.

Le difficoltà, la disarmonia, gli ostacoli… indicano che stiamo rifiutando di rinunciare ciò di cui non abbiamo più bisogno, oppure, non stiamo accettando quello di cui abbiamo necessità. La crescita si ottiene attraverso uno scambio del vecchio col nuovo, del buono col migliore; è una condizione di azione reciproca, per ciascuno di noi è una completa entità di pensiero, e la pienezza rende possibile per noi ricevere solo per ciò che diamo. Non possiamo ottenere quello di cui abbiamo bisogno, se ci aggrappiamo tenacemente a quello che possediamo.

Mai prima d’ora l’influenza e la potenza del pensiero hanno ricevuto una simile attenta e perspicace investigazione. Mentre pochi profeti hanno colto il grande fatto che la mente è la sostanza universale, la base di tutte le cose, mai prima d’ora questa vitale verità ha penetrato la coscienza più generale. Molte menti si stanno ora sforzando di donare questa meravigliosa verità una precisa articolazione.

La scienza moderna ci ha insegnato che la luce e il suono sono semplicemente diverse intensità di movimento, e questo può portare a scoperte di forze all’interno dell’uomo che non possono essere concepite finché non vengono manifestate.
Una nuova era è sorta e ora, al cospetto della sua luce, l’uomo intravede qualcosa della vastità del significato della vita, qualcosa della sua grandiosità. All’interno di quella vita vi è il germe delle potenze infinite. Si può essere convinti che le possibilità umane di ottenimento non possono essere misurate, quelle linee di confine alla sua avanzata sono impensabili. Ergendosi alla sua altezza egli scopre di poter condurre a sé nuovo potere dall’energia infinita di cui egli è parte.

Sono di questi e di altri argomenti simili di cui tratta  il libro “Dio è Quantico ed ènel DNA – Rivelazioni”

         TRAILER DO LIVRO                 Sottotitoli in italiano.

Fonte: La chiave Suprema

mercoledì 9 settembre 2015

Rivelazione: La scoperta della lente interdimensionale spiegherebbe l’energia mancante!





Come costruire una lente quantica!

(…) "Scienziati, procuratevi una lente astronomica multidimensionale. Solo così, sareste in grado di vedere i due buchi neri gemelli che sembrano essere uno soltanto. Una lente interdimensionale che potrà osserva la gravità e il tempo, e il loro curvarsi in modelli. Se voi guardaste l’Universo con questa lente, vedreste come questi due gemelli si relazionano tra loro, la loro pulsazione, e vedreste molto chiaramente, i filamenti che collegano le galassie. Spiegherebbe l’energia mancante del cosmo, dando la possibilità di portare le forze, da quattro a sei! Ed è fattibile.

La lente mostrerà l'enigma di quel 90% del DNA che chiamano "spazzatura". Nel DNA, vi sono lo schema spirituale e tutte le istruzioni per quello che siete. Tutto ciò è in quel 90% del DNA che è quantico. E' il momento di collegare le cose e riflettere sul quadro più ampio: nel 90% del DNA quantico si trova la coscienza umana.

Gli scienziati stanno postulando la materia oscura. Questa sarebbe materia che non potete vedere ma che deve esistere per permettere l'equilibrio dell'equazione energetica. Nessuno ha ancora parlato d’interdimensionalità, ma lo faranno. Devono farlo, perché l'eleganza della matematica, effettivamente mostrerà loro, molto chiaramente, che, forse, quello che sta accadendo nell'Universo, è nell’interdimensionalità. Quello che manca nei loro calcoli sull’energia, è la realtà della materia interdimensionale. Si dischiuderà per il pianeta un nuovo concetto di vita e la scienza dovrà riscrivere tutte le regole della biologia, di conseguenza.

Alcuni indizi per costruire la lente quantica.

Lo strumento dovrà essere progettato con una lente che coinvolga quello che chiameremmo "crio energia" (cryo energy). Si tratta di una tecnologia di super-raffreddamento, e che ha il potenziale di funzionare quando la lente è fatta di plasma.

L’indizio numero uno: quest’invenzione non dovete metterla sulla lente. Dev’essere il più vicino possibile allo strumento di ricezione. Nel caso di un telescopio ottico, è lo specchio. Nel caso di un telescopio elettronico, è il suo bulbo oculare elettronico. Questo per dire che questa lente non può andare altrove se non sul piano focale. La cosa avrà significato per chi costruisce i telescopi. Deve andare là dove si accentra il focus. 

Indizio due: questa lente non è materiale ma di plasma. Il plasma è tenuto insieme da un magnetismo incredibilmente forte. Ah, ed è freddissimo.

Perché questa invenzione è così importante? Quando accadrà, questa lente quantica non sarà usata solo in fisica. In realtà succederà prima in astronomia; però, alla fine, quando sarà di dimensioni più ridotte e sarà rivolta per osservare la vita, la scienza vedrà modelli quantici ovunque, li vedrà in tutta la natura e l’inizio di alcune domande scientifiche del tutto nuove: «Si tratta di vita o di fisica? Dobbiamo forse ridefinire ciò che è la vita»?

Quando la svilupperete, vi concentrerete su di essa ed elaborerete gli aggiustamenti al magnetismo che creano coerenza al plasma, avrete il prossimo passo nell’astronomia – una rivoluzione e una rivelazione. La fisica cambierà; la vostra realtà cambierà; e vi dirò perché. Quando si osservano le cose interdimensionali, una delle cose inaspettate che vedrete, è la vita! La vita si mostra tramite la forza vitale. Potete guardare (usando un filtro) in una galassia e vedrete della vita intorno alle stelle che brillano! È inevitabile, sapete?


Ecco un altro suggerimento: continuate a esaminare ciò che è in uno stato di "entanglement", perché questo è l'inizio del vero stato quantico che è modificabile con la tecnologia 3D".
(Kryon.)

Più Detagli nel capitolo XXIV del libro "Dio è Quantico ed è nel DNA - Rivelazioni"
TRAILER DEL LIBRO - (Sottotitoli in italiano)

venerdì 4 settembre 2015

Dio è Quantico ed è nel DNA - Rivelazioni INCREDIBILI!

Disponibile su Amazon QUI

                                           LIBRO IMPRESSO


Applicando i principi della fisica quantistica, questo libro sfida matematici, fisici e biologi.

“Ognuno vede il mondo e gli eventi quotidiani attraverso un velo delle proprie credenze e da un livello alterato di coscienza. Purtroppo, quest’alterazione, nella maggior parte delle persone, è di bassa frequenza. È per questo che molti vedono tutto attraverso il filtro della negatività, e quasi tutto ciò che porta alla loro vita, si traduce in fallimenti. Potete avere pensieri positivi, pensare in cambiamenti positivi, ma se nella vostra mente più profonda, dubitiate che ciò che aspettiate possa accadere, veramente nulla accadrà. Il dubbio è un blocco che impedisce la manifestazione dei vostri desideri. Se avete dei dubbi, non credete.”

Le informazioni presentate in questo libro istigatore, attraverso nuove e sorprendenti rivelazioni possono portare alla luce molte risposte alle nostre domande esistenziali e spirituali, dandoci l'opportunità di chiarire il mistero più grande della nostra esistenza che tutti noi ci poniamo da sempre: conoscere chi siamo e il vero motivo per cui siamo qui.

La nostra mente è stata programmata con un modello di pensiero, nel corso della nostra infanzia, portandoci a pensare verosimilmente, a una rete informativa che intreccia un’unica realtà di consenso. L'umanità è diventata robotizzata tanto che oggi non può nemmeno distinguere se la soddisfazione che vive è sua o è stata imposta come tale. Vive automatizzata come cyborg, con la coscienza addormentata, de responsabilmente, seguendo il gregge in ogni situazione.

Liberarsi dai tanti programmi mentali, significa aprire la mente e il cuore alla comprensione di altri livelli di realtà. Continuare ingabbiati all'interno di un rigido sistema di valori, significherebbe allontanarsi da quel flusso infinito di conoscenze che sono a nostra disposizione, se riuscissimo a svuotare la mente da ogni dogma.


Optare di liberare la coscienza per ampliare la percezione, è rendersi conto che, oltre la scatola tridimensionale in cui viviamo, esistono davvero infinite versioni di vedere il mondo e tutti gli eventi di cui siamo parte. E’ solo una questione di scelta.

Sono 446 pagine colme di argomenti ferventi, fuori dai paradigmi tradizionali, ma anche di rivelazioni e molte risposte che l'uomo cerca da secoli.

TRAILER:                     Sottotitoli in Italiano