ES2

mercoledì 9 marzo 2016

Telescopio Rivoluzionario scopre entità terrestri invisibili!


La Thunder Energie Corp (TNRG: OTC) ha recentemente progettato una lente in grado di individuare delle invisibili presenze che nel nostro ambiente terrestre sarebbe difficile da immaginare se non fosse per il rivoluzionario telescopio Santilli munito di lenti concave il cui marchio è ancora in attesa di essere brevettato dalla Thunder Energies), realizzato dal dottor Ruggero Santilli, accreditato esperto in matematica, cosmologia e fisica, già nominato al premio Nobel per la fisica e la chimica. Il nuovo tipo di telescopio è stato progettato per osservare l’antimateria-luce che ha un indice di rifrazione negativo, richiedendo così lenti concave piuttosto che le tradizionali lenti convesse utilizzate nei telescopi convenzionali di tipo Galileo.
Il rapporto è stato pubblicato nell’ultimo numero dello Journal of Modern Physics che ha ritenuto una scoperta sorprendente – il telescopio ha osservato, per la prima volta, entità nel nostro ambiente terrestre che sono invisibili ai nostri occhi e ai tradizionali telescopi Galileo telescopi con lenti convesse. 
La cosa più sorprendente è che queste entità sembrano muoversi nel cielo notturno in modo ‘intelligente’, quasi a suggerire una strana forma di sorveglianza non autorizzata della zona.

Dopo decenni di ricerca matematica, teorica e sperimentale sull'antimateria, i recenti risultati hanno permesso di rilevare, per la prima volta, la presenza di galassie di antimateria, asteroidi e raggi cosmici attraverso l'impiego del telescopio Santilli. La scoperta potrebbe implicare un nuovo modo di concepire la struttura dell'universo così come ci è stato finora spiegato dagli scienziati. 
I tecnici del Thunder Energie affermano l’importanza nel riuscire a rilevare l'esistenza di queste misteriose e invisibili entità terrestri (ITE) che di solito tendono a occultarsi alla vista e allo spettro visibile. Questo vuol dire che le innovative lenti del telescopio Santilli sarebbero in grado di rilevare la presenza di spettri energetici che a nostra insaputa tendono a manifestarsi quotidianamente intorno a noi.

Le prove erano semplicemente destinate alla ricerca di galassie di antimateria e, di conseguenza, i telescopi appaiati erano rivolti verso il cielo, ma improvvise nuvole hanno fermato i test e l’autore ha orientato la coppia di telescopi orizzontalmente sopra Tampa Bay.
Con sua grande sorpresa, nella schermata della fotocamera collegata al telescopio Santilli, sono apparse entità ben visibili e non identificate, senza alcun allargamento, senza che le stesse entità fossero visibili a occhio nudo e senza alcuna immagine corrispondente esistente nella schermata della telecamera collegata al telescopio Galileo.

Questa scoperta inattesa ha innescato un uso sistematico della coppia di telescopi Galileo e Santilli per la ricerca di oggetti, o Enti terrestri invisibili.
Dopo la sua prima osservazione, il dottor Santilli ha eseguito test e ulteriori osservazioni sistematiche, ed ha individuato due diversi tipi di entità invisibili Terrestri (ITES), anche se riconosce che altri tipi possono essere identificati in futuro. Entrambi i tipi sono stati verificati dai colleghi, e la loro esistenza è stata rivelata per la prima volta in una conferenza allo St. Pietroburgo Astronomy Club il 25 settembre, 2015.
Egli definisce il primo tipo (ITE-1) come: entità invisibili che esistono nel nostro ambiente terrestre, piuttosto che in spazi astro-fisico profondo; lasciano “immagini scure” sullo sfondo delle fotocamere digitali collegate ai telescopi Santilli.
Il dottor Santilli fa notare che le entità si muovono e ruotano lentamente. Questo particolare tipo di movimento esclude impurità nella lente del telescopio o nella telecamera come possibile interpretazione.
Egli osserva, inoltre, che “l’emissione di luce dell’antimateria non significa che l’oggetto si compone di antimateria, poiché l’esistenza delle entità all’interno della nostra atmosfera implicherebbe una catastrofica esplosione a causa del contatto tra materia e antimateria.”

Quando si osservano le cose interdimensionali, una delle cose inaspettate che vedrete è la vita! La vita si mostra tramite la forza vitale. Potete guardare [usando un filtro] in una galassia e vedrete della vita intorno alle stelle che brillano in essa! Che ne dite di questo? E ne saranno tutti terrorizzati. E’ inevitabile, sapete?
Quando aprirete la porta alla comprensione di ciò che è quantico, nella vostra scienza, scoprirete un nuovo genere di fisica che ha sempre caratteristiche benevole. Vale a dire, state per aprire una porta e vedere qualcosa che non è lineare e che possiede una propensione: la propensione alla benevolenza. È possibile che esista una vera e propria energia, in fisica, che sia tendente alla benevolenza? Questo non ha proprio senso, perché si suppone che la fisica sia un sistema di leggi e relazioni, non un sistema con una coscienza.
Il rompicapo, quindi, che avete dinnanzi è molteplice, ma prima di tutto, vi impone di accettare che il mondo quantico potrebbe avere un attributo in più, che va oltre il semplice “insieme di leggi”. Come fa un “sistema” a essere di parte? Questo vi suonerà come scienza, ma non è proprio la scienza che vi aspettate. Vi diamo queste informazioni, perché si legano all’energia creativa che stai sperimentando ora.
Sapete già che l’energia quantica potrebbe essere ben diversa, da qualsiasi cosa aveste in mente. E se non fosse per nulla fisica? E se l’energia quantica fosse “l’impronta digitale del creatore”? Sarebbe fisica e avrebbe anche una coscienza. Ma allora, forse, sarebbe troppo strano? Kryon – 17 Giugno 2007 – Fisica e Scienza, California.

La Bolla di Sicurezza

“Il vostro Universo, quindi, è brulicante di vita. State girando l'angolo del completo risveglio della coscienza e tutti loro lo sanno, perché ci sono passati e si ricordano. Ma voi siete circondati da esseri divini che vi tengono al sicuro e che continueranno a farlo, mentre questo pianeta di solo libero arbitrio – l'unico al momento – prende la sua decisione. Così, mentre un pianeta “sta decidendo”, esso viene tenuto al sicuro dall'eventuale interferenza di altri tipi di vita. La manutenzione per la vostra sicurezza è fatta di forma quantica e lontano da questa dimensione 3D”. Kryon
*La cosa più sorprendente è che queste entità sembrano muoversi nel cielo notturno in modo ‘intelligente’, quasi a suggerire una strana forma di sorveglianza non autorizzata della zona”.
Può fare senso!
Da Leggere: La lente quantica mostrerà vita multidimensionale in tutte le cose - Capitolo XXIV

Fonte:http://misteroufo.blogspot.it/2016/01/un-telescopio-in-grado-di-rilevare.html



Nessun commento: